Locus festival 2020 | Tempesta Autoservizi
17656
post-template-default,single,single-post,postid-17656,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Locus festival 2020

Passata la fase più impegnativa del lockdown causata dal Covid 19, oggi riprendiamo a fornirvi una piccola guida di tour ed eventi che interessano la nostra regione.

Iniziamo da una manifestazione che ha già 15 anni di attività con all’attivo calendari ricchi di artisti musicali del panorama internazionale.

Stiamo parlando del Locus Festival che dal 2005 che si svolge prevalentemente a Locorotondo, in quel magico angolo di Puglia chiamato Valle d’Itria,

Il Locus festival col suo parterre di ospiti si è sempre distinto nel panorama italiano con un perfetto equilibrio tra qualità e popolarità delle proposte, posizionandosi fra i festival musicali più all’avanguardia in Italia.

In questi anni si sono esibiti artisti di grosso calibro nazionale ed internazionale: Aloe Blacc, Fat Freddy’s Drop, Luca Sapio, Raphael Gualazzi, Robert Glasper, Jacob Collier, Calcutta, Mahmood, Battiato, Malika Ayane, Sergio Cammariere, Nina Zilli, Negramaro, Niccolò Fabi. Grandi gruppi come Snarky Puppy, Kamasi Washinton, Kings Of Convenience, jazzisti come Robert Glasper, Esperanza Spalding, Gregory Porter hanno calcato il palco del Locus, compresi gli italianissimi trombettisti Enrico Rava e Paolo Fresu, passando per il pianista Stefano Bollani e l’eclettico Vinicio Capossela.

Come scrivono gli organizzatori, tutto nel Locus, dal nome stesso, al logo, al cartellone artistico ed al contesto territoriale è “glocal”: nella valorizzazione del luogo si apre alla globalità artistica, al turismo consapevole, al superamento dei confini geografici, anagrafici, economici, stilistici.

Il festival, infatti, unisce ai grandi concerti sul palco, iniziative di valorizzazione della tradizione enogastronomica nel territorio, incontri letterari e di cultura musicale, azioni di contenimento dell’impatto ambientale.

Quest’anno, nonostante tutte le difficoltà legate all’impossibilità di live, il calendario di quest’ultima edizione del Locus festival è ricco di artisti importanti: Vinicio Capossela, Niccolò Fabi, Calibro 35, Venerus, Michael League E Bill Laurance (Snarky Puppy), Fatoumata Diawara, Ghemon, Colapesce Dimartino, The Comet Is Coming, Lorenzo Senni, Khalab, Napoli Segreta, a Locorotondo e sulla vicina costa dal 7 al 15 agosto.

Quest’anno, ad agosto, tutti a Locorotondo ad ascoltare musica di qualità e gustare quel credi buono offre la Valle d’Itria.

Qui il programma completo: https://www.locusfestival.it/site/?page_id=4432